Da San Grato alla Becca Torche'


Waypoints e TrackLog: formato MyGPS e GPX


Becca di Vlou vista dalla Becca Torche' PARTENZA: San Grato, Issime (Aosta) (1667 m).
Per come arrivare a San Grato si rimanda a quanto detto nell'apposita gita (Da Issime alla cappella di San Grato). In alternativa, anziche' effettuare tutto il percorso a piedi partendo da Issime, e' possibile salire lungo la strada in auto per un primo tratto e proseguire poi a piedi lungo la strada stessa o sulla mulattiera che incrocia la strada piu' volte.
ARRIVO: Becca Torché (3016 m)
QUOTA MASSIMA: 3016 m
DISLIVELLO: 1349 m
LUNGHEZZA: 6.2 Km (12.4 Km)
DURATA: 4:10 h (7:00 h)
PERCORSO: Da San Grato si segue il sentiero sulla sinistra della cappella marcato 1 oppure 1C con segni gialli. Si supera una sorgente collocata sotto un arco di pietra in cui si vede l'apertura di un antico forno e si prosegue oltre una serie di baite fino ad entrare nel bosco.
Dopo circa 20 minuti si attraversa un ruscello su un tronco d'albero e si intraprende una salita a tornanti che porta a Muhnes (2021 m). Qui, nel pianoro, si trovano due case: quella con la facciata bianca e' una cappella intitolata alla Madonna delle Nevi, anche se esternamente non riporta segni di carattere religioso che ne lascino intuire la funzione.
Spostandosi a destra, vicino all'angolo della seconda baita, si vede ai piedi della montagna una casa appoggiata ad una roccia: e' Schtein (2040 m), da li parte il sentiero per la Torche'. Per arrivarci si attraversa il prato (in estate l'erba puo' essere alta e non si vedono tracce). Si supera un ruscello e si passa a destra della roccia e delle costruzioni ad essa appoggiate, fino a vedere degli omini in pietra e dei segni rossi.
Dopo un'ora circa la ripida salita porta all'alpe Habru Vlou (2370 m). Una volta superate le case si gira a destra, verso un roccione, in modo da ritrovare i bolli rossi.
La salita prosegue tra pascoli e rocce fin sotto una lastra di pietra dove il sentiero s'inerpica su un muretto (1 ora circa dall'Alpe Vlou).
Si seguono ancora gli omini e i bolli rossi che portano alla cresta (50 min. dalla lastra di pietra). La camminata prosegue per altri 40 minuti e poi, finalmente, la vetta!
NOTE: L'utilizzo del Gps e' consigliabile per affrontare questa gita perche' in diversi punti gli omini ed i bolli rossi sono difficili da individuare.
Sulla cresta occorre prestare attenzione ad alcune rocce mobili e friabili.
Sulla cima il panorama e' ampio e dal lato di Challand la montagna scende a strapiombo.


Sorgente e vecchio forno  L'alpeggio di Muhnes  Ivrea ed il Canavese visti dall Becca Torche'  Val d'Ayas vista dalla Becca Torche'  

(Tutte le foto sono disponibili con risoluzione e qualita' piu' alte. Scrivici una e-mail!)