Colle Carisey e Rifugio Coda


Waypoints e TrackLog: formato MyGPS e GPX


Il rifugio coda e il Mont Mars PARTENZA: Fontainemore (AO), loc. Coumarial.
Da Pont-Saint-Martin si risale la valle di Gressoney fino a Fontainemore. Dopo aver superato il paese, occorre proseguire fino al ponte carrabile che conduce a Coumarial. Svoltare a destra sul ponte e proseguire per circa 8 km superando una serie di frazioni: Colombit, Pian Pervero, Clapasson, Chuchal, Vercosa, Chalasc e Goy. Si arriva infine al Pian dou Coumarial, dove, nei pressi di un'area verde attrezzata, parte il sentiero con segnavia n3.
ARRIVO: Rifugio Coda (2280 m)
QUOTA MASSIMA: 2280 m
DISLIVELLO: 811 m
LUNGHEZZA: 5.3 Km (10.6 Km)
DURATA: 2:30 h (5:00 h)
PERCORSO: Poco dopo la partenza, la mulattiera, chiaramente tracciata nel bosco, attraversa una strada poderale (waypoint XROAD nel percorso GPS), passa su un ponte di legno (waypoint PONTE) e quindi giunge nei pressi di un ponticello in pietra (waypoint XRIGHT). Qui e' possibile prendere una scorciatoia per raggiungere il rufugio Coda, altrimenti si attraversa il ponte e si segue il sentiero n3 sulla destra. Il tracciato si sposta nel vallone vicino e raggiunge l'Alpe Carisey (waypoint ALPE). Si prosegue quindi fino all'incrocio con il sentiero proveniente da Lillianes (waypoint XFONLI) ed infine si attraversa una pietraia che conduce al colle Carisey (2132 m), contraddistinto da una grossa croce in legno ed affacciato sulla Valle dell' Elvo, in provincia di Biella. Proseguendo sulla sinistra lungo la cresta erbosa si scorge in breve tempo il laghetto del Montagnit e dopo circa 20 minuti si raggiunge il rifugio Coda (2280 m.,waypoint CODA).
Il rientro puo' avvenire lungo il percorso appena descritto o in direzione di Lillianes (come registrato nel percorso GPS). In questo caso si segue il segnavia n3 fino al Colle di Portolaz che demarca i confini comunali. Il percorso pianeggiante e non esposto, anche se in un punto attrezzato con corde che aiutano ad attraversare una lastra di roccia. Oltre il Colle di Portolaz il sentiero marcato con il segnavia n.1 e scende rapidamente al Pian de Soursciere ("Pianoro delle streghe", waypoint SOURSC) e poi a Pra de Bosc (1800 m) dove arriva la strada poderale sterrata (waypoint PODERA). Il sentiero n1 prosegue tagliando i tornanti della strada, ma la traccia diventa rapidamente poco marcata. Seguendo la poderale si raggiunge il ristoro "Etoile du Berger" e si arriva alla localit Petit Pra, dove confluiscono i due torrenti Giassit e Burey e dove arriva la strada carrozzabile.
NOTE: Il rifugio Coda aperto nel periodo estivo, mentre negli altri mesi dell'anno e' accessibile il locale invernale.
Al Pian de Soursciere si trova una roccia piatta con fori che sembrano scodelle: la leggenda narra che venisse utilizzata dalle streghe per i sabb.


La valle dell'elvo vista dal colle Carisey  Il lago Montagnit  Monti Bechit e Roux visti dal rifugio Coda  Il Monte Mucrone visto dal rifugio Coda  Pian de Soursciere e la roccia scavata  

(Tutte le foto sono disponibili con risoluzione e qualita' piu' alte. Scrivici una e-mail!)